Questo forum è soggetto a moderazione postuma dei messaggi, pertanto ogni utente si assume la responsabilità di quanto scrive. Lo staff ha la facoltà di rimuovere qualsiasi contenuto considerato inadatto. Per ulteriori informazioni: Regolamento del Forum

KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta

Cerca nel forum

25/07/2013 16:42 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309151
Avatar di kabaevafan
2551 post
Utente master
kabaevafan
Utente master (2551 post) Utente master

Ragazzi non sono una traduttrice e non ho nemmeno studiato lingue... se c'e' qualche errore mi scuso in anticipo...
In alcune parti ho proprio scritto che non ero sicura... Considerate che il linguaggio specifico sportivo non lo conosco e quello politico tanto meno (e ovviamente ignoro completamente le leggi russe)
:P
Non sono Pasternak, ma vi dovete accontentare....
Almeno e' in italiano leggibile, quindi meglio di google...
Cio' premesso, traduzione:

Il pezzo in rosso riguarda un possibile ritorno di Kanaeva
Perché ha scelto la ritmica, e non l’artistica o, per esempio, la danza? Ci dica come ha iniziato.
Ho conosciuto questo sport attraverso i miei genitori anche se papà era un giocatore di football americano, e la mamma di baseball.
Ma sua madre era forte...
Lei era un playmaker efficace, ha gareggiato per la nazionale dell'Uzbekistan. Ma era anche appassionata di danza, soprattutto dell’ ensemble "Betulla". La mamma ha sognato e sofferto con me. La sua squadra si allenava nella stessa palestra di quella di ritmica che, all’epoca, era allenata da Irina Viner. Vedendo Irina, mia madre ha detto: "Se mia figlia volesse fare ginnastica mi piacerebbe affidarla a lei. "E lo ha fatto.
Irina Viner e’ stata la sua prima allenatrice?
No. Dai 3 ai 5 anni, mia madre mi iscrisse al corso di Margarita Samuilovna. A quel tempo Irina si è spostata da Tashkent a Mosca.
E io in Kazakhstan, dove il mio papà ha allenato la squadra di Pavlodar. In inverno non è stato così facile. Ricordo una tale gelata da causare la chiusura delle scuole, ma la mia allenatrice non chiuse la palestra….
Cosa l'ha spinta a non fermarsi a metà strada e a crescere in questo sport negli anni? Quando ha pensato di poter arrivare alle Olimpiadi?
Quando sono venuta a Mosca avevo 11 anni. Un anno prima, a Tashkent, la mia seconda allenatrice Anelia Andrievna disse ai miei genitori: "Ha 10 anni e un potenziale colossale, e’ il momento giusto per provare ad entrare nella nazionale a Mosca. Se Irina Viner non la prende ora, le conviene lasciare la ginnastica e provare qualcosa di diverso ".
Adesso in Uzbekistan, il mio sport si sta sviluppando ma allora era difficile arrivare da qualche parte o anche solo avere un po 'di fondi.
All’epoca arrivavo spesso tra i primi 10, a volte tra i primi tre, ma non ero la migliore. Tuttavia, la mia allenatrice ha visto un potenziale particolare in me. Grazie mille Anelia Andrievna per questo!
I genitori dovrebbero regolarmente comunicare con gli allenatori. Se un bambino non mostra un potenziale da piccolo, forse sarebbe meglio per lui concentrarsi su altro..
Le scuole di ginnastica uzbeka e azera si stanno sviluppando?
Entrambi i Paesi stanno sviluppando ottime scuole- in gran parte grazie a Irina Viner. Lei fa della ginnastica un arte, e non sta aiutando solo Uzbekistan e Azerbaigian, ma anche Giappone e Corea.
Ha mai avuto un rapporto difficile con i suoi mentori?
Le principali difficoltà sono sorte nell’età di transizione, 15-17 anni.
A 15 anni ho ottenuto buoni risultati nel campionato russo del 1998, contro Amina Zaripova e Jana Bathircina. Poi sono diventata un campione per la prima volta, vincendo gli Europei senior. Per Irina Alexandrovna la mia vittoria è stata una sorpresa, uno shock allora nessuno credeva che potessi avere successo. Tra i 17 e i 18 anni, ho avuto un assaggio della vita (inteso come qualche soddisfazione) e mi sono rilassata un po '. Subito dopo e’ arrivata la squalifica ... è stato difficile.
Durante l'assenza dalle competizioni ho avuto un calo di obiettivi, di motivazioni, non volevo piu’ andare avanti e non avevo molta voglia di fare niente...
Ci siamo incontrati al Goodwill Games a New York nel 1998. (L’intervista la fa Nemov)
Ho ammirato la tua performance e il tuo carisma. Ora nell’artistica non ci sono tali talenti e non so quando ci saranno di nuovo.
Che performance per il pubblico! .. Erano bei tempi. Sono felice di aver incontrato persone come te, Svetlana Khorkina, Jana Batyrshina, Talya Lipkovskaya ... ci siamo allenati spesso insieme, e siamo andati insieme a fare gare e spettacoli in Francia, e io stessa non mi rendevo conto di quanta presa sul pubblico riusciste a fare.
Ora, purtroppo, non ci sono tali stelle.
Vediamo cosa succederà dopo.
Adesso siamo di fronte a un'altra generazione, non si può incolpare qualcuno.
Non incolpo nessuno, semplicemente non lo fanno
Che tipo di rapporto hai avuto con le ragazze della squadra?
Non eravamo gelose.
Se qualcuno perdeva incolpava solo se stesso. Mi sembrava che Irina Alexandrovna fomentasse la rivalità, ma nel senso buono della parola. Finché non vi è concorrenza, non vi è progresso. C’era competizione, ma in pedana e non durante l'allenamento. Al di fuori delle gare eravamo colleghe, compagne o amiche.
Il ruolo di tua madre nella tua vita è chiaro, e tuo padre?

Mio padre mi ha incoraggiato con l'esempio.
L’ho visto giocare per la "Pakhtakor" e applaudivo e gridavo per lui quando segnava, "cinghiale - il migliore!" (credo sia un modo di dire…)
La mamma con me e mia sorella ha usato il bastone e la carota e le sono grata per questo. Ci ha sgridate per educarci e ci ha sempre fatto sentire amate. Se si fa vincere tutto a un bambino, lui cresce e diventa ingrato.
Ahimè, i miei genitori non hanno funzionato a lungo come coppia ...
Parliamo di te e Irina Viner. Che rapporto si e’ instaurato tra allenatrice e sportiva?
Ho sofferto molto con Irina. Al di fuori della sala, eravamo migliori amiche, ma in allenamento... Quando piangevo mi diceva. "Kabaeva, alzati! Hai intenzione di allenarti oggi o no? "E io: "Sono a pezzi, non posso allenarmi adesso. "
Ora sono molto grata a Irina Alexandrovna per la sua pazienza. E ci teneva a freno; ora mi rendo conto di quanto siano importanti la disciplina e la responsabilità. Alle competizioni gareggiavo per il gusto di farlo, in modo da non farne un qualcosa da sopportare. Ho ottenuto buoni risultati e Irina era molto felice della mia performance.
Alle Olimpiadi di Atene, prima della partenza, non sperava del tutto nella mia vittoria. E mi ha detto: "Non gridare."E il pubblico urlava a voce ancora piu’ alta. E poi ad un certo punto e’ venuta e mi ha detto: "Ti voglio tanto bene! Dai il meglio per me ". E io ero pronta a spostare le montagne.
Irina, naturalmente,e’ una grande...

Un grande allenatore! Per lei, parlano i risultati del suo lavoro, il suo lavoro
Ci racconti un sogno che diventa realtà: la prima volta alle Olimpiadi.
In realtà, ho sognato un campionato del mondo. Credevo che il campionato del mondo fosse più importante delle Olimpiadi.
Davvero? ..
Ero a Tashkent. Ai Giochi iniziai a pensare a Mosca, dove mi sono trasferita a 11 anni. Irina Alexandrovna all’inizio non mi ha voluta.
«La ragazza è vecchia, anno di nascita 1983 invece di 1984. Ed e’ anche grassa ". Ma mia madre non si e’ arresa e ha chiesto di farmi fare il test. Irina ha annunciato la decisione: "Lasciami Alina tre giorni e non presentarti qui. "
Mi ha detto di perdere tre chili. Mi ha fatto bere solo acqua minerale per tre giorni. Il quarto mi ha fatto mangiare insalata,che non e’ che mi piaccia molto. Ma in quel momento devo dire che mi sembrava buona! (io aggiungerei che lei e’ quasi santa se non l’ha denunciata per schiavismo….) Così ho iniziato ad allenarmi con la Viner.
E’ stata dura, naturalmente. Ma ancora - la questione motivazione. Con me, per esempio, c’era una brillante ginnasta Asel Mustafina, che alla fine ha lasciato lo sport, non ha affrontato la difficolta’... e molti altri ginnasti talentuosi hanno lasciato per la durezza degli allenamenti. Questo potrebbe essere successo a me.
Non so quanto spesso ho detto a mia madre non ce la faccio piu’. Mia madre non mi ascoltava, aspettava che mi facessi forza e le dicessi che ero pronta a riprovare. E cosi’ sono andata avanti...
Torniamo alle Olimpiadi di Sydney nel 2000, quando tutti si aspettavano l’oro da lei. Come ha cercato di far fronte alla pressione?
Nel 1998-2000 ero al massimo della forma, ho vinto in tutte le competizioni di fila, tutti erano abituati a vedermi vincere. A Sydney, credo che fossi psicologicamente incapace di far fronte alla paura. C'erano regole strane, piu’ dure, se c’era un errore tutti gli elementi di rischio non venivano conteggiati.
Per quanto riguarda l'errore fatale ... Il cerchio mi e’ caduto per una sciocchezza: durante il salto volevo seguire la musica ruotandolo sulla mano. Sembra essere un elemento di base, che si studia a 3 anni. E il cerchio mi e’ scappato di mano, gli sono corsa dietro dietro, pensando che fosse un sogno. Ma non era un sogno. Poi è stato un incubo, con il quale ho dovuto convivere a lungo. Ora capisco: è stata una lezione e l'opportunità di diventare più forte, più saggia. E non solo nello sport ...
Ricordo che il presidente del comitato tecnico per la ginnastica ritmica della Federazione Internazionale di Ginnastica Angelo Ambrosini (non sono certa del nome) poi disse:
"Alina Kabaeva non è diventata un campionessa olimpica, perché non ero in Australia. Anche dopo la perdita del cerchio che, il giudice, ha dovuto inserire nelle valutazioni, era al di spora delle altre per difficolta’ ed espressione. E’ dieci volte sopra le altre, come e’ potuto accadere? "
Ma, d'altra parte, capisco: lo sport e’ lo sport, ed è impossibile ottenere l'oro con un tale errore. Poi nello stesso anno sono stata oggettivamente migliore. Direttamente da Sydney siamo andati in Giappone per il Campionato del Mondo per club. E ho preso il quarto posto, vi è stato un declino fisico e psicologico. Ho pensato che fosse la fine. Ma più tardi ha vinto tre medaglie d'oro alle gare individuali in Coppa del Mondo, e lentamente ho cominciato a riprendermi. Il picco successivo l’ho avuto nel 2001 al campionato del mondo a Madrid, dove ho preso il massimo dei voti. Poi c'e' stat una sospensione di diciotto mesi ...
I risultati del controllo antidoping, che ha causato uno scandalo, erano giusti?
:ohmy:
No. Secondo le regole i risultati della prova avrebbero dovuto essere notificati in due settimane, ma cosi’ non e’ stato e abbiamo partecipato ignare di tutto ai Goodwill Games - 2002. Se i risultati del test erano positivi perche’ ci hanno fatto partecipare? Che importa se non c'è la Russia, ci saranno comunque ginnaste brillanti, belle prestazioni, non c’era motivo di temere che si perdesse interesse per la competizione. Poi siamo state informate che eravamo positive alla furosemide, una pillola diuretica che contribuisce alla perdita di peso. Ma perché questo non poteva essere detto prima, nel momento in cui il risultato positivo e' stato acquisito in laboratorio? L’hanno detto solo dopo il Mondiale, cosi’ abbiamo dovuto cedere le medaglie all’Ucraina.
Davvero?
Sì. A proposito, l'atleta della Bulgaria - Simona Peicheva- automaticamente salita al terzo posto ha rifiutato la medaglia, dicendo che non la meritava. Per lo scandalo, siamo andati in tribunale, a Losanna. Molti hanno detto: "Kabaeva, lo stesso fiume non passa due volte..."
Rispondevo, "Vado avanti. Grazie ai nostri nemici che ci aiutano ad andare oltre".E sono andata avanti. Lo scandalo e’ stato accresciuto da alcuni media.
Posso farle una domanda su Evgenia Kanaeva? Come valuta le prospettive per lei di rimanere per un altro ciclo olimpico?
Zhenja e’ una ragazza molto laboriosa.
Molto! Un lavoratore intelligente e duro, per cui ha ricevuto un meritato premio ai Giochi Olimpici e Campionati del Mondo. Le prossime Olimpiadi? Certo, avrebbe vinto, per ora non c'è concorrenza.
La Russia, come al solito, e' avanti. Abbiamo una panchina lunga con un sacco di ragazze di talento e un grande staff tecnico, che ha ancora una volta dimostrato il suo valore al gran premio di marzo. Se Zhenja vuole tornare, lo fara’.
Alla fine di una carriera hai iniziato a realizzarti con successo in altri ambiti
Si, recentemente pero’ ho condotto il quinto festival annuale "Alina" a cui hanno partecipato oltre 800 bambini. A proposito all’inizio non ne avevamo piu' di 300. Abbiamo iniziato ad organizzare il torneo di qualificazione a Nizhnekamsk, che attira decine di squadre provenienti da ogni parte del Paese- da Krasnodar a Vladivostok, le migliori si esibiscono al Festival di Mosca.
Quante erano alla finale?
I primi tre classificati del torneo – valutati con precisione, e alcuni nominati, che i giudici hanno notato di più ... Nel 2013, in onore del quinto anniversario della mia Fondazione, al festival ho invitato tutti coloro che hanno preso parte al turno di qualificazione. I bambini erano in stato di shock. Come risultato, i loro esercizi sono stati eseguiti brillantemente! Se so quanti erano tra adulti e bambini? No…
Il livello di ogni successiva festa è in crescita. Qual e’ il livello piu’ alto?
Io dico: "Di piu’ è impossibile", e ribatto: "Non c'è limite alla perfezione."
Se ha bisogno del mio sostegno posso esibirmi sulla barra di "sole".(credo sia una definizione colloquiale di un esercizio di artistica ma il linguaggio sportivo specifico mi manca, quindi non saprei)
Buona idea! Facciamo un numero insieme?
Solo uno! Qual è l'idea principale del festival?
Questo non è uno sport d'élite e’ di massa. Ogni partecipante ha un suo talento, il suo progresso dipende dalle mani di allenatore e coreografo. Il nostro compito e’ di impegnarci per fare accedere molti bambini, per promuovere l'idea di fare sport. E, naturalmente, per dare ai bambini - a coloro che stanno sul palco e a quelli tra il pubblico - una bella esperienza
Hai detto addio al grande sport nel 2007. Cosa è successo?
Alle Olimpiadi del 2008 avrei dovuto rappresentare la squadra nazionale della Russia, la Repubblica del Tatarstan, ma non è successo.
Nello stesso anno sono stato invitata a diventare membro della Duma di Stato della regione. Molte persone mi hanno chiesto perché ho accettato e io ho risposto che lo trovavo interessante e ho voluto provare.
L’ha deciso in fretta?
No, in un primo momento ne ho parlato con mia madre. Ci ho riflettuto. Ho viaggiato per Naberezhnye Chelny e Nizhnekamsk, ho parlato con gli studenti e con i dirigenti di fabbriche. E’ stata un'esperienza fantastica. Basta dire quello che si pensa. Le persone non si ingannano, l'ipocrisia è sempre visibile.
Ha un’agenda fitta di appuntamenti.
Sì, specialmente in preparazione alla festa. Mi alleno due volte al giorno: al mattino e poi, dalle 14 alle 16, durante la pausa, dall'ufficio vado in pedana. L'attrezzature per il fitness non è necessaria, a volte di notte posso correre in palestra. Un buon esercizio, ci si solleva per 10 volte e poi si serra il corpo (qua non sono sicura…usa termini sportivi precisi… boh). Poi di nuovo, seduta alla Duma, prima di andare da Alla Vladimirovna Brass, che si occupa da anni di coreografie. La conclusione: se una persona vuole, puo’ sempre trovare il tempo per lo sport
E per il resto?
Amo viaggiare con la mia famiglia nel Paese, ad esempio fare una passeggiata a Peredelkino. E' molto bello, c'e' una bella atmosféra; oppure fare delle visite guidate nei meravigliosi musei Corneille Chukovskogo, o andare sulle montagne Pasternaka. A volte mi piace stare a casa, guardare film, leggere
E che cosa legge?
Qualcuno potrebbe dire che questo è il programma scolastico, ma vi consiglio di rileggere Jack London e il suo romanzo "Zanna Bianca". La recente ri-lettura, e’ stata un grande piacere, un nuovo sguardo al lavoro. E amo come tutti il filosofo russo Ivan Ilyin. Il suo lavoro è vicino al mio modo di vedere. Quando stavo piuttosto male, ho letto Remarque, la situazione di persone che stavano molto peggio di me.
Shopping: un buon modo per passare il tempo?
Secondo l'umore. A volte posso andare andare a fare shopping in Europa o nella mia sede preferita San Pietroburgo. Io sono una donna, e, naturalmente, ho sempre voglia di apparire bella. Se ci si muove nella moda, lo si capisce: per me ora non e’ importante nessuna nuova collezione. Non mi importa. Come non mi importano i marchi ben noti. La cosa principale è sentirsi bene.
Il teatro?
Mi piace molto. Cerco di andarci di tanto in tanto. Recentemente ho visto "Il giardino dei ciliegi" a Lenkom, "Zio Vanja" al Vachtangov, "Requiem per Radames" nel Teatro della Satira e la particolare impostazione di "I nemici. Love Story "nel" nichel moderna " (va be’ i nomi dei teatri li ho tradotti un po’ a fortuna…). Mi è piaciuto il "Ballando col maestro" al Teatro dell'Armata Russa, dove recita Vladimir Zeldin. Vi consiglio di andare a questi spettacoli, buon divertimento!
Nel 2014 a Sochi ci sarà un grande evento per il nostro paese: le Olimpiadi invernali. Che emozioni ti lasciano i preparitivi di questo evento a cadenza quadriennale?
Certo, voglio assicurarvi che i nostri atleti sono degni. Quello che oggi è stato fatto per le Olimpiadi a Sochi, infrastrutture – domani sara’ un vantaggio per il nostro paese, per la nostra gente. Sono necessari questi giochi e per aver investire sul futuro dei nostri giovani. In generale nel paese non si investe molto per lo sviluppo dello sport, nuova base? Meglio modernizzare la vecchia. Per esempio, posso vedere come si sviluppa il centro di "Novagorsk" dove non si trova solo la ginnastica, ma anche altri generi, dalla scherma all’ hockey. A proposito, nessuno ministro in questo sport tanto denaro per i giovani, come Mutko. Continuo a dire che senza lo sport di massa non ci sara’ nemmeno quello di elite. Chi ha bisogno di una nuova base? Prima di tutti i bambini.
Un gran numero di atleti che completano la carriera, diventano invisibili. Come possono avere benefici statali, per esempio? (oh ragazze queste cose politicheggianti sono tradotte alla buona… non conosco le regole russe e quindi ci capivo pochissimo…. Prendere col beneficio del dubbio…)
Ho molta voglia di aiutare i veterani di questo sport, i campioni olimpici del passato.
Sarà difficile in termini di legislazione, ma ci proverò.
Ma non mi parla della cosa più importante: la sua vita personale.
Ed è giusto così, non e’ interessante.
L’esperienza di vita mi ha insegnato a non permettere a nessuno di entrare nella mia vita personale. Vi parlo del lavoro del festival, di altri momenti professionali - per favore, non del personale. L'unica cosa che posso dire: non ho figli.
Questa e’ la verita’.
Ma se avesse dei figli vorrebbe che facessero sport?
Se sì, di che tipo e per quale scopo?

Certo! Per un ragazzo - non so quale, ma per una ragazza la ginnastica ritmica. Lo sport e’ spirito di squadra, responsabilità, disciplina e le difficolta’ aiutano i ragazzi a crescere. Prima un bambino capisce le difficoltà della vita, meglio è. E ogni volta che deve superare una difficolta’ e’ un bene.
Chi desidera ringraziare per quello che e’ diventata?
Tutto ciò che viene fatto e non fatto –credo sia scritto da qualche parte al di sopra di noi. Voglio ringraziare Dio per il mio destino. Perché parlare delle difficoltà che ho avuto?
Forse per altri sono state ancora piu’ dure?
Ma Dio mi ha dato la forza per superarle.
E in quei momenti, mi dicevo: "Caro Dio mi sto preparando per qualcosa di serio ..."
Ho sempre avuto cari: mia madre, mio padre, mia sorella e Irina. Grazie a loro sono uscita da una situazione difficile durante la squalifica. E nelle persone apprezzo soprattutto la devozione (intesa come lealta’, dedizione... devozione non sarebbe il termine giusto... ma non mi viene una traduzione migliore...)

25/07/2013 21:43 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309160
Avatar di rithmiki98
1324 post
Utente master
rithmiki98
Utente master (1324 post) Utente master

Wow grazie mille! :woohoo:

26/07/2013 11:02 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309165
Avatar di kabaevafan
2551 post
Utente master
kabaevafan
Utente master (2551 post) Utente master

Figurati.... mi devo esercitare con le traduzioni quindi... almeno mi rendo utile :D

07/08/2013 00:50 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309868
Avatar di Shebale
2110 post
Collaboratore
Shebale
Collaboratore (2110 post) Collaboratore

Complimenti per la traduzione!E'...lunghissima!! Grazie!
Ma adesso salta fuori che non ha figli?..Bah, non ci capisco più niente. Ma fa bene a tenere per se tutto quello che riguarda la sua vita personale, è giusto proteggerla e in fin dei conti riguarda solo lei e nessun'altro.

07/08/2013 09:12 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309870
Avatar di kabaevafan
2551 post
Utente master
kabaevafan
Utente master (2551 post) Utente master

Grazie!
Figurati! Anzi se ne trovate di altre ginnaste ve le traduco volentieri che mi esercito (parlo solo il russo, ma riesco ad arrangiarmi un po' anche con l'ucraino... soprattutto se scritto... con meno attendibilita' :D)

Sicuramente fa bene a non parlare continuamente della vita privata spettacolarizzandola (alla Belen per intenderci).
Comunque per quello che mi riguarda e' solo un' ottima ginnasta che ha diretto per anni un programma televisivo in cui parlava lentamente. Soprattutto per il secondo motivo, mi sara' eternamente simpatica :D

07/08/2013 12:41 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309891
Avatar di Kalinka
1557 post
Utente master
Kalinka
Utente master (1557 post) Utente master

Grazie mille per la traduzione, è molto interessante! Assurdo che la Viner l'abbia fatta digiunare per tre giorni, da piccola! :blink:

kabaevafan ha scritto: Posso farle una domanda su Evgenia Kanaeva? Come valuta le prospettive per lei di rimanere per un altro ciclo olimpico?
Zhenja e’ una ragazza molto laboriosa.
Molto! Un lavoratore intelligente e duro, per cui ha ricevuto un meritato premio ai Giochi Olimpici e Campionati del Mondo. Prossime Olimpiadi? Certo, avrebbe vinto, per ora non c'è concorrenza.
La Russia, come al solito, e' avanti. Abbiamo una panchina lunga con un sacco di ragazze di talento e un grande staff tecnico, che ha ancora una volta dimostrato il suo valore al gran premio di marzo. Se Zhenja vuole tornare, lo fara’.

Non mi pare affatto corretto che parli in questo modo... Non può certo essere sicura che Kanaeva vincerebbe a Rio! :huh: Soprattutto con tutte le nuove giovani ginnaste promettenti che ci sono in Russia! A Londra, poi, Kanaeva sembrava molto affaticata, non è nemmeno detto sarebbe tra le due ginnaste schierate a Rio.

07/08/2013 13:08 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309895
Avatar di kia-gr
652 post
Utente
kia-gr
Utente (652 post) Utente

Assurdo che la Viner ha fatto fare tre giorni di digiuno alla Kabaeva,ma in quei tre giorni si allenava?Come faceva ad avere le forze e le energie bevendo solo acqua minerale? :ohmy:

Poi sul fatto di Kanaeva,se ritorna comunque non ha gareggiato per niente qest'anno,non è molto probabile sia pronta per Rio e poi non so voi ma io la vedo pure più grossa.. :( :( :unsure: :(

07/08/2013 13:38 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309899
Avatar di kabaevafan
2551 post
Utente master
kabaevafan
Utente master (2551 post) Utente master

Kalinka ha scritto: Non mi pare affatto corretto che parli in questo modo... Non può certo essere sicura che Kanaeva vincerebbe a Rio! :huh: Soprattutto con tutte le nuove giovani ginnaste promettenti che ci sono in Russia! A Londra, poi, Kanaeva sembrava molto affaticata, non è nemmeno detto sarebbe tra le due ginnaste schierate a Rio.


Alina e' sempre stata un grosso sponsor di Kanaeva, l'ha sempre difesa a oltranza :lol:
Comunque in questo caso secondo me voleva essere solo gentile. Non credo fosse un confronto tecnico serio con le altre ginnaste, ma solo un riconoscimento dei risultati ottenuti da Zhenja....

Oppure e' solo l'occhio dell'affetto che.... :lol: :silly:

In quanto ai fatidici tre giorni di digiuno... quello che si sa (da altre interviste) e' che ha passato le notti in lacrime e che Yulja (Barsukova) l'ha aiutata... allenata o no non so... ma il padre una volta ha detto che era molto debole (non che lo dovesse dire...) quindi credo fosse una terapia d'urto prima di iniziare gli allenamenti seri (al massimo l'avranno fatta muovere un po', ma senza mangiare non e' che piu' di tanto...).
Certo che se avessero lasciato mia figlia tre giorni senza mangiare :evil:
Io me la sarei riportata a casa, mica puoi morire per la ginnastica?

PS: ragazze grazie a voi! siete tutte molto carine :)

07/08/2013 17:17 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309940
Avatar di Elettra_dancer
2416 post
Utente master
Elettra_dancer
Utente master (2416 post) Utente master

Wow grazie per la traduzione!

Povera Alina, ha fatto davvero tanti sacrifici.. Quella del digiuno di 3 giorni è da denuncia!!

07/08/2013 22:24 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309968
Avatar di Shebale
2110 post
Collaboratore
Shebale
Collaboratore (2110 post) Collaboratore

Io se digiunassi per tre giorni, perderei si qualche chilo, ma poi li recupererei tutti e con gli interessi. Avrà sicuramente seguito una dieta rigida per mantenere quel peso, dopo il digiuno, visto che poi tendeva ad ingrassare. Robe da denuncia!

08/08/2013 09:01 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309979
Avatar di kabaevafan
2551 post
Utente master
kabaevafan
Utente master (2551 post) Utente master

Rigidissima. Infatti quando e' diventata la numero uno ha mollato un po', potendoselo permettere. Ad Atene e' stata favolosa e pesava decisamente piu' di una Bessonova (che per carita' non fraintendetemi, e' stata altrettanto brava).
Non abbiamo tutti lo stesso fisico, lei e' formosa (un po' pin up, come linee dico), ma e' una bellissima ragazza e una bravissima ginnasta, ancora sciolta e carismatica, piacevolissima da guardare (basta vedere il gala' che ha fatto quest'anno a 30 anni suonati, ovvio che gli anni passano per tutti e, tra eta' e infortuni, non vincerebbe un'olimpiade adesso ma il lato artistico, una certa espressivita' che fa di te una grande danzatrice, accompagna per la vita e rende magnifiche le esibizioni. -Francamente alcuni gala' suoi o di Bessonova sono meglio delle routine che si vedono in gara... almeno per una profana come me).
Non c'era bisogno di farla gareggiare con quella dieta! Non mi ricordo davanti a quale gare... Madame le aveva fatto perdere peso mangiando solo yougurt intero. Ovviamente non aveva reso al meglio (che comunque era arrivata terza o quarta... ci arrivasse un'italiana... champagne!) e le aveva rifilato una sgridata allucinante... sul serio... fosse stata mia figlia, dopo una "chiacchieratina" con la Viner... denunciavano me... :evil: :whistle:

08/08/2013 11:25 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #309997
Avatar di Lally98
1077 post
Utente esperto
Lally98
Utente esperto (1077 post) Utente esperto

mannaggia che sacrifici!! Non voglio pensare a quante altre ginnaste sia successa la stessa cosa..

08/08/2013 16:03 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #310031
Avatar di kabaevafan
2551 post
Utente master
kabaevafan
Utente master (2551 post) Utente master

Altra intervista. Rilasciata in occasione delle Universiadi. Il link all'originale lo trovate nella pagina precedente....
Invoco sempre la stessa clemenza in caso di errori specialmente nella parte in azzurro... quando si va nello specifico ci sono espressione particolari, per l'ambito sportivo, che non conosco.
Scusatemi ma ho una formazione scientifica e un pezzo di marmo e' piu' portato per lo sport di me donc...

PS: ma che giornale ha intervistato Kanai? Io non lo trovo... se lo scoprite postate il link che traduco.

Alina Kabaeva: si deve imparare a 20-30 anni per gettare le fondamenta e poi semplicemente godersi la vita

Oggi, 16 luglio, a Kazan, ove si svolge la 10 ° Universiade estiva e’ giorno di medaglie. Si e’ concluso il torneo di ginnastica ritmica. L’attivo dei russi e’ di cinque vittorie in cinque discipline. Un inviato speciale dell'Agenzia di informazione sportiva "Tutto Sport" , Vladimir Ivanov, ha condiviso questa emozione con la campionessa olimpica Alina Kabaeva.

Alina alla vista della prestazione perfetta delle nostre ragazze non ha nostalgia per la palestra?

Subito dopo il ritiro l’avevo, ma ora mi sto solo divertendo. Certo, a volte mi ricordo dei momenti della mia carriera sportiva. Ma come potrebbe essere altrimenti? Sono grata alla ginnastica e alla mia allenatrice per aver fatto di me una campionessa olimpica. Questo fa parte della mia vita e non lo dimentichero’ mai.

Che mi dice sulla questione della “gelosia professionale”?

Le ragazze sono gia’ molto invidiate.
Mi piacerebbe vedere la loro performance! Sono orgoglioso di loro, perché so quanto lavorano per arrivare a livelli tali da suscitare questo sentimento. La cosa più importante per loro ora e’ non rilassarsi. Sì non possono andare in discoteca, ad alcune feste, ma non sara’ per tutta la vita. Dobbiamo imparare a 20-30 anni per gettare le fondamenta, e poi semplicemente goderci la vita.

Alina, lei ha partecipato e vinto alle Universiadi. Quanto sono importanti questi eventi per una ginnasta?


Per qualsiasi atleta un Universiade è un inizio molto importante. Stai difendendo l'onore del tuo Paese! Sono quasi le Olimpiadi!

Ha parlato con i nostri atleti prima dell'inizio?

Prima delle Olimpiadi, non sono riuscita, e prima che le Universiadi, purtroppo, nemmeno. Solo nel corso della cerimonia ho voluto augurare loro buona fortuna e dir loro quel che sono: intelligenti e belle e tutto il meglio.

Una delle ragazze ti ricorda com’eri da giovane?


Tutti dicono che somiglio a Alexandra Merkulova. Ma posso dire che lei è più emotiva e che siamo molto diverse. Ma ha molta classe (ride)!

Tutti dicevano che Alina Kabaeva avesse il sorriso più bello. Da questo punto di vista, chi e’ il suo successore?

Non so cosa dire (ride).

Mi piacerebbe conoscere la sua opinione circa la due volte campionessa olimpica Kanaeva che si e’ sposata e che si e’ presa una pausa dalle competizioni. È possibile che lei, dopo esser diventata madre, torni allo sport?

Perché no? Se lei è sicura di sé, puo’ essere una scelta intelligente! Andiamo! Ora non e’ piu’ come una volta, le regole sono cambiate. Mentre in precedenza vi erano 19 elementi di difficolta' ora ce ne sono solo nove. Questo cambiamento e' stato posto in atto per fare in modo che gli altri Paesi potessero raggiungere la Russia e farle concorrenza. Eppure nessuno riesce a spuntarla con noi, le nostre ginnaste si distinguono per la loro bravura. La culla della ginnastica ritmica e’ San Pietroburgo, quindi dobbiamo lanciare nuovi trend in questo sport. Se Zhenjia si sente la forza, sono certa sarà in grado di competere.

La cosa piu’ difficile per lei, a quanto pare, sarebbe competere con le nostre ragazze.

Ci sono passata anch’io, rientrando dopo uno stop di due anni. So quanto sia difficile, ma allo stesso tempo so che e’ possibile. Se ti piace, ti piace: se non sei stanco ed e’ ancora la cosa che preferisci fare, allora c’e’ una buona probabilita’! Si puo’ fare! Mi creda.

24/11/2013 20:52 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #318757
Avatar di *Lyubov*
55 post
Frequentatore
*Lyubov*
Frequentatore (55 post) Frequentatore

Si,ma col tempo si è rovinata.
A Sidney non doveva vincere il bronzo.
Ad Atene, l'oro doveva andare alla Tchatchina, sembrava ubriaca, ha commesso un sacco di errori nelle qualificazioni.
Poi è ritornata e si è rovinata la carriera.
Per colpa sua molte ginnaste si sono ritirata: la Tchatchina, che è stata ammazzata a suon di punteggi, la Putinseva, la Shpekt.
Fino al 2001 era passabile, ma non dirmi che la vittoria ad Atene era meritata.
Io la Kabaeva l'adoro.

27/11/2013 21:58 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #318911
Avatar di Isaritmica
1000 post
Utente esperto
Isaritmica
Utente esperto (1000 post) Utente esperto

Io l'avevo già letta questa intervista e condivido molto ciò che ha detto la kabaeva soprattutto questo

Mi piacerebbe conoscere la sua opinione circa la due volte campionessa olimpica Kanaeva che si e’ sposata e che si e’ presa una pausa dalle competizioni. È possibile che lei, dopo esser diventata madre, torni allo sport?

Perché no? Se lei è sicura di sé, puo’ essere una scelta intelligente! Andiamo! Ora non e’ piu’ come una volta, le regole sono cambiate. Mentre in precedenza vi erano 19 elementi di difficolta' ora ce ne sono solo nove. Questo cambiamento e' stato posto in atto per fare in modo che gli altri Paesi potessero raggiungere la Russia e farle concorrenza. Eppure nessuno riesce a spuntarla con noi, le nostre ginnaste si distinguono per la loro bravura. La culla della ginnastica ritmica e’ San Pietroburgo, quindi dobbiamo lanciare nuovi trend in questo sport. Se Zhenjia si sente la forza, sono certa sarà in grado di competere.

28/11/2013 11:26 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #318922
Avatar di zezy
317 post
Utente
zezy
Utente (317 post) Utente

Scusami ma non ti sembra un pò duro come giudizio? :( A Sydney è vero che le uscì il cerchio di pedana però eseguì delle routine fantastiche, innovative, originali. Ad Atene ha fatto degli errori però le sue difficoltà erano molto elevate. Poi non dimentichiamo che anche Tchachina commise degli errori al nastro, una volta si annodò e un'altra la parte finale dell'attrezzo finì fuori pedana. Per il resto si è vero che kabaeva poi ha un pò perso, però queste due medaglie le trovo meritate.

28/11/2013 11:27 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #318923
Avatar di zezy
317 post
Utente
zezy
Utente (317 post) Utente

Scusate il mio post era riferito a quello di Lyubov

22/12/2013 19:33 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320002
Avatar di *Lyubov*
55 post
Frequentatore
*Lyubov*
Frequentatore (55 post) Frequentatore

Si, però vediti i video delle qualifiche di Atene e dimmi se non ti cadono le braccia. Faceva un macello dopo l'altro, nelle qualificazioni infatti era in testa la Tchatchina.
Poi nelle finali era migliore, ma Ira aveva punteggi bassi con esercizi ottimi, è stata messa sotto pressione dai punteggioni della Kaba ed ha commesso quell'errore al nastro.
Agli Europei del 2006 è arrivata seconda con un fuori pedana della fune, palla ripresa sempre a due mani, salti inesistenti e giri dove sembrava stesse per cadere da un momento all'altro.
D'accordo, ho esagerato a dire che il bronzo era immeritato, lo ammetto, quegli esercizi erano stupendi.

23/12/2013 14:03 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320026
Avatar di Kalinka
1557 post
Utente master
Kalinka
Utente master (1557 post) Utente master

Io concordo pienamente con Lyubov su Atene! Zezy, è vero che le sue difficoltà erano elevate, ma i suoi punteggi all'Esecuzione erano gonfiatissimi! Erano non solo più alti di quelli della Tchachina, ma anche di quelli di ginnaste come Bessonova, Yussupova e Godunko, che sono state molto più precise! Anche senza l'errore al nastro, la Tchachina sarebbe sicuramente stata (ingiustamente) dietro Kabaeva!


Alle clavette c'erano diverse traiettorie scorrette, ma ha preso 9.300! :huh:

23/12/2013 22:58 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320059
Avatar di Shebale
2110 post
Collaboratore
Shebale
Collaboratore (2110 post) Collaboratore

Si si, anche io concordo: ad Atene è stata sopravvalutata ed era fuori forma.

25/12/2013 20:24 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320142
Avatar di Isaritmica
1000 post
Utente esperto
Isaritmica
Utente esperto (1000 post) Utente esperto

Ho un dubbio,c'è un elemento che si chiama kabaeva ma qualcuno potrebbe postare una foto di questo elemento?grazie

25/12/2013 21:38 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320157
Avatar di Alis
330 post
Utente
Alis
Utente (330 post) Utente

L'elemento kabaeva è il salto enjambe con la presa diretta in aggancio teso in atterraggio!capito quale?

25/12/2013 21:56 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320162
Avatar di Isaritmica
1000 post
Utente esperto
Isaritmica
Utente esperto (1000 post) Utente esperto

Grazie mille ho capito,l'ho visto fare alla Bessonova!

25/12/2013 21:58 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320164
Avatar di *Lyubov*
55 post
Frequentatore
*Lyubov*
Frequentatore (55 post) Frequentatore

Ha inventato anke un altro movimento, è il pesce ma fatto col busto alzato..tipo

25/12/2013 22:00 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320167
Avatar di Isaritmica
1000 post
Utente esperto
Isaritmica
Utente esperto (1000 post) Utente esperto

Non ho presente se puoi mettere una foto grz

25/12/2013 22:00 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320169
Avatar di LoveRitmica17
1405 post
Utente master
LoveRitmica17
Utente master (1405 post) Utente master

*Lyubov* ha scritto: Ha inventato anke un altro movimento, è il pesce ma fatto col busto alzato..tipo


cioè? potresti mettere un video?? :huh:

25/12/2013 22:01 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320170
Avatar di *Lyubov*
55 post
Frequentatore
*Lyubov*
Frequentatore (55 post) Frequentatore

Non so mettere le foto..lo faceva fino ad Atene, praticamente è tipo il pesce ma quando lo fa alza anche il busto e la testa...

25/12/2013 22:06 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320176
Avatar di Isaritmica
1000 post
Utente esperto
Isaritmica
Utente esperto (1000 post) Utente esperto

Scs ma continuo a non capire metti allora il link del video oppure il link della foto?

25/12/2013 22:20 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320186
Avatar di LoveRitmica17
1405 post
Utente master
LoveRitmica17
Utente master (1405 post) Utente master

dacci degli aiuti almeno...

25/12/2013 22:28 · KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta... KABAEVA Alina (RUS) 12/05/1983 ex-ginnasta #320187
Avatar di Isaritmica
1000 post
Utente esperto
Isaritmica
Utente esperto (1000 post) Utente esperto

Lyubov potresti almeno dirci ad Atene con che attrezzo faceva questo elemento?

Per scrivere sul forum devi essere iscritto: fai il login oppure registrati!

Beatrice Vivaldi

itenfrderues