Questo forum è soggetto a moderazione postuma dei messaggi, pertanto ogni utente si assume la responsabilità di quanto scrive. Lo staff ha la facoltà di rimuovere qualsiasi contenuto considerato inadatto. Per ulteriori informazioni: Regolamento del Forum

Gare e terza ondata con varianti

Cerca nel forum

02/03/2021 09:37 · Gare e terza ondata con varianti... Gare e terza ondata con varianti #442701
Avatar di andrag
26 post
Frequentatore
andrag
Frequentatore (26 post) Frequentatore

Stanno nuovamente sottoponendo molte città a nuove restrizioni , penso a Brescia,Pistoia, Siena, etc oggi leggo di Como Cremona, e diversi comuni limitrofi a Milano,domani ..chissà...Ha veramente senso ,specie con queste varianti che fanno si che il contagio sia molto più facile, rischiare di contagiare le piccole atlete e dirigenti e poi famiglie? La pedana..è quella...anche se non è disciplina di squadra...anche se le squadre si alternano ad allenarsi,ma si allenano sulla stessa pedana, con le ..mezze scarpette, le mani sulla stessa pedana....Personalmente sono dell' opinione che la federazione dovrebbe intervenire e non solo a chiarire sui documenti ufficiali che le società organizzatrici (giustamente) e la federazione declinano ogni responsabilità .Cosa ne pensate?

02/03/2021 10:11 · Gare e terza ondata con varianti... Gare e terza ondata con varianti #442702
Avatar di MoonRit
135 post
Affezionato
MoonRit
Affezionato (135 post) Affezionato

andrag ha scritto: Stanno nuovamente sottoponendo molte città a nuove restrizioni , penso a Brescia,Pistoia, Siena, etc oggi leggo di Como Cremona, e diversi comuni limitrofi a Milano,domani ..chissà...Ha veramente senso ,specie con queste varianti che fanno si che il contagio sia molto più facile, rischiare di contagiare le piccole atlete e dirigenti e poi famiglie? La pedana..è quella...anche se non è disciplina di squadra...anche se le squadre si alternano ad allenarsi,ma si allenano sulla stessa pedana, con le ..mezze scarpette, le mani sulla stessa pedana....Personalmente sono dell' opinione che la federazione dovrebbe intervenire e non solo a chiarire sui documenti ufficiali che le società organizzatrici (giustamente) e la federazione declinano ogni responsabilità .Cosa ne pensate?


Ho sempre pensato e continuo a pensare che lo sport sia l'unica medicina che abbiamo realmente a disposizione in questo momento e che, in generale, gli sportivi siano più "sani" rispetto al resto della popolazione. Chi ha avuto la possibilità di aver continuato gli allenamenti deve avere anche la possibilità di mettersi in gioco con qualche gara, altrimenti la motivazione è destinata a scemare. Già l'Italia è messa male in quanto obesità e malattie dovute alla mancanza di movimento, ora molte categorie sono state costrette ad uno stop che sta durando da ormai un anno, direi di non privare anche gli altri di stimoli per continuare a tenersi in forma.
Gli opportuni accorgimenti sono d'obbligo, ma perché cercare di rendere tutto ancor più difficile? Tutti gli studi più recenti confermano che il covid si propaga in aria più che attraverso gli oggetti e che la cosa migliore possibile è arieggiare continuamente gli ambienti. Una buona igienizzazione delle mani prima e dopo la gara e ovviamente il controllo della temperatura e una rinuncia alla gara in caso di sintomi sono più che sufficienti a parer mio.


Piace a: Kalinka, Amanda, gr89
02/03/2021 10:25 · Gare e terza ondata con varianti... Gare e terza ondata con varianti #442703
Avatar di andrag
26 post
Frequentatore
andrag
Frequentatore (26 post) Frequentatore

Io sto parlando nell'ottica del momento.....infatti la penso come te sull'importanza dello sport e mi auguro che la situazione sia ben diversa che tra qualche mese...ma un conto sono gli allenamenti con le stesse ginnaste controllate e in numero ridotto, un conto sono le varie gare regionali o peggio nazionali...in cui ci sono decine e decine di ragazzine la percentuale di possibilità ovviamente aumenta in modo notevole..La rinuncia alla gara in caso di sintomi...la vedo molto teorica, piu che pratica...

02/03/2021 10:33 · Gare e terza ondata con varianti... Gare e terza ondata con varianti #442704
Avatar di Aginnastica
93 post
Frequentatore
Aginnastica
Frequentatore (93 post) Frequentatore

Le atlete e le tecniche dovrebbero sottoporsi al test molecolare 48 ore prima e venire fare la gara con il certificato negativo! Questo sarebbe almeno un passo giusto di fare le gare.
Adesso in questa situazione è molto rischioso fare le gare senza il tampone!


Piace a: K81, andrag
02/03/2021 11:23 · Gare e terza ondata con varianti... Gare e terza ondata con varianti #442707
Avatar di francyRG
268 post
Affezionato
francyRG
Affezionato (268 post) Affezionato

andrag ha scritto: Io sto parlando nell'ottica del momento.....infatti la penso come te sull'importanza dello sport e mi auguro che la situazione sia ben diversa che tra qualche mese...ma un conto sono gli allenamenti con le stesse ginnaste controllate e in numero ridotto, un conto sono le varie gare regionali o peggio nazionali...in cui ci sono decine e decine di ragazzine la percentuale di possibilità ovviamente aumenta in modo notevole..La rinuncia alla gara in caso di sintomi...la vedo molto teorica, piu che pratica...


capisco la preoccupazione, ma negli ultimi mesi c'è sempre stata almeno una parte d'Italia in zona rossa, quindi secondo la logica il rischio per le gare e anche negli allenamenti (perchè per quando si parli non esiste palestra che allena solo le 6\7 ginnaste della serie A perche non arriverebbero a fine mese e quindi anche in in palestra la pedana è quella, gli spazi sono quelli), ha continuato e continuerà ad esserci quasi sicuramente per tutto il 2021, il che significa che o si blocca TUTTO ma come a marzo fino a fine pandemia (intendo per gli sport) perdendo almeno una generazione di sportivi (tutti i bimbi tra 5 e 7/8 anni ma anche piu grandi che non possono iniziare sport o attivita agonistiche o la stagione di gare ), facendo terminare carriere precocemente. Ecco io sono per la massima prudenza, ma piuttosto che parlare di sospensione delle gare (e comunque altri sport gareggiano tranquillamente) sarebbe bello sentire soluzioni, tamponi rapidi all'arrivo il giorno prima, magari una palestra staccata per il riscaldamento come nelle gare importanti cosi da poter meglio gestire lo spazio e il distanziamento (e ce ne sono di posti cosi), nessun pubblico, finita la gara le ginnaste devono uscire e non possono entrare prima di un orario x. Le soluzioni ci sono, è un momento difficile ma fare come alcune società (a volte anche parte dell'organizzazione federale non è stata all'altezza) ed annullare i sogni e i sacrifici che tante ragazza fanno da anni (perchè anche per vincere un campionato di specialità ci sono anni di allenamenti dietro e non è detto che l'anno dopo sarai ancora cosi in forma.)è ingiusto, perchè capisco che le allenatrici siano preoccupate ,ma loro sanno che saranno li a vedere la stessa gara per anni, ma le ginnaste la faranno magari una volta sola quella gara da ginnaste, e togliere loro delle esperienze per paura mi sembra folle non per la paura in se, ma tanto perchè abbiamo imparato che il rischio zero non esiste, e se posso andare al centro commerciale, nelle vie dello shopping o al ristorante che sono luoghi di estremo rischio non vedo perchè con tutte le riserve del caso non bisognerebbe continuare le gare.

Scusate se mi scaldo, ma sento troppe conversazioni che pur essendo giuste e comprensibili spostano a mio parere troppo la bilancia nella visione dell' "adulto", non in senso negativo, ma nel senso che come tra genitore e figlio si perde un pò la visione comune e il vero focus ovvero LE GINNASTE, la loro salute e quella di chi gli sta intorno MA anche e nel limite del possibile soprattutto quello che la ginnasta desidera. Sono un ex ginnasta e pensare che avrei potuto passare il mio ultimo anno nella ritmica a casa mentre la gente pranza fuori non mi fa affatto piacere, spero di essermi spiegata e non aver offeso nessuno, non sono una negazionista, ovviamente bisogna seguire la scienza, ma usarla per riuscire comunque a vivere.


Piace a: MoonRit
02/03/2021 12:01 · Gare e terza ondata con varianti... Gare e terza ondata con varianti #442710
Avatar di andrag
26 post
Frequentatore
andrag
Frequentatore (26 post) Frequentatore

Scusami il rischio zero non esiste,sono d'accordo, infatti se fosse un attività in cui le atlete non condividessero ,spogliatoi,pedana etc,sarei d'accordissimo con te,ma purtroppo non mi sembra che sia così.Non è solo il timore che una persona si può ammalare ,ma anche le possibili conseguenze che una tale malattia, anche quando superata, può portare .
L' adulto ha il dovere di ragionare come adulto, guai se non lo fosse,già ci sono tante persone che per convenienza non si comportano come tali.Ogni sport deve ragionare con le proprie problematiche, chi va in piscina ,ha certe problematiche,diverse da chi fa ritmica o artistica che sia.Ma è ovvio che il concentramento di tante persone provenienti da città diverse per gare regionali (per non parlare delle gare nazionali o serie A) porta ad un aumento significativo del rischio, bisogna essere oggettivi.Opinione personale, preferirei aver la possibilità di far continuare ad allenarsi le atlete nelle proprie palestre che rischiare di bloccare tutto, per partecipare a gare. Certo gareggiare è bello...lo capisco..

02/03/2021 12:42 · Gare e terza ondata con varianti... Gare e terza ondata con varianti #442711
Avatar di francyRG
268 post
Affezionato
francyRG
Affezionato (268 post) Affezionato

Io sono d'accordo, il rischio come ho scritto c'è, e non va sottovalutato, detto ciò però i modi e i mezzi (ad esempio in serie A dove si compete divise per societa è piu facile mantenere il distanziamento oltre che tra ginnaste tra gruppi societari, mentre in categoria divise per età è piu difficile ma comunque fattibile, opoure organizzare alternativamente tornei online) ci sono, quello che forse ho spiegato male è che questi vanno usati finche la situazione non degenera e visto ad oggi le persone vanno al ristorante e al centro commerciale non vedo perche non gareggiare e continuare a togliere opportunità alle ginnaste perchè si, le gare sono secondarie ma non cosi tanto, chiaramente che se la situazione peggiorasse si sospenderebbe tutto, ma farlo a pricindere mi sembra una decisione presa troppo alla larga per questo momento (magari fra due sett. siamo tutti a casa)

piu che tutti a casa che spero non succeda intendevo che magari comunque potrebbero esserci a seconda di cio che succede necessita chiaramente piu importanti

Per scrivere sul forum devi essere iscritto: fai il login oppure registrati!

Beatrice Vivaldi

itenfrderues