Attenzione: questo mese lo staff del sito è in vacanza! Il forum continuerà a funzionare ma risponderemo a eventuali richieste solo a fine mese.

Questo forum è soggetto a moderazione postuma dei messaggi, pertanto ogni utente si assume la responsabilità di quanto scrive. Lo staff ha la facoltà di rimuovere qualsiasi contenuto considerato inadatto. Per ulteriori informazioni: Regolamento del Forum

Cronache di piccoli miracoli

Cerca nel forum

08/08/2013 09:15 · Cronache di piccoli miracoli... Cronache di piccoli miracoli #309980
Avatar di kabaevafan
2552 post
Utente master
kabaevafan
Utente master (2552 post) Utente master

Se avete voglia di un libro scritto in maniera avvincente, da divorare, e che allo stesso tempo mostri in maniera lucida e senza retorica le gioie e le miserie di ogni giorno, il tentativo di migliorarsi, la forza e l'infondatezza dei pregiudizi... allora questo libro fa per voi!

PS: non fatevi ingannare dalla sinossi, NON e' un romanzo rosa :)

Le informazioni seguenti sono copiate dal sito:
www.editricenord.it/generi/narrativa_generale/cron...921660.php

titolo Cronache di piccoli miracoli
ISBN 9788842921660
autore Darcie Chan
traduttore Falcone Paolo
collana Narrativa Nord
dettagli libro - cartonato con sovracoperta

Il romanzo che per settimane ha dominato tutte le classifiche americane

La vita e i segreti di una piccola città in cui batte un grande cuore

L’istante più bello della sua vita. Così Mary McAllister ricorda la prima volta in cui ha varcato la soglia della grande casa di marmo in cima alla collina di Mill River. Era il giorno del suo matrimonio e, tra le braccia di Patrick, il giovane più ricco e affascinante della città, Mary si era sentita al sicuro, protetta. Ancora non sapeva che l’animo di Patrick era nero come la notte e che quella casa sarebbe diventata la sua prigione… Sono passati sessant’anni dalla morte del marito, eppure Mary non riesce a dimenticarlo e ha ancora paura di lui, del suo carattere violento, dei suoi eccessi. In realtà, Mary ha paura di tutto e di tutti e vive come una reclusa, oggetto di chiacchiere e di congetture da parte degli abitanti di Mill River. L’unico suo contatto con l’esterno è padre Michael O’Brien, arrivato in quella tranquilla cittadina poco prima del matrimonio di Mary e vincolato a lei da una singolare promessa. Col tempo, padre O’Brien è diventato gli occhi e le orecchie di Mary; è l’unico a conoscere la vera storia della donna e, soprattutto, i numerosi segreti che la legano a ciascun abitante di Mill River. Segreti che adesso stanno per essere rivelati…
Diventato un fenomeno editoriale grazie al passaparola, il romanzo d’esordio di Darcie Chan racconta, con delicatezza e infinita umanità, una storia che parla a ognuno di noi. Perché il male può essere grande, ma talvolta, per cancellarlo, basta un piccolo gesto d’affetto…

«Cronache di piccoli miracoli è diventato un fenomeno editoriale grazie al passaparola dei lettori. E infatti i produttori di Hollywood stanno bussando alla porta di Darcie Chan.»
The Week

«Il romanzo d’esordio di Darcie Chan è il successo più clamoroso di quest’anno.»
Wall Street Journal

Intervista all'autrice e booktrailer da
www.famigliacristiana.it/articolo/chan.aspx

Una storia che si svolge in un due epoche, il 1940 e l'oggi, quella raccontata in Cronache di piccole miracoli (Nord) da Darcie Chan, ex avvocato di Nerw York, al suo esordio letterario, pur avendo avuto la passione per la scrittura fin dall'infanzia.

Mary McAllister per una serie di traumi passa la sua vita da reclusa. Solo padre O'Brien è autorizzato a farle visita, ma dalla sua casa Mary osserva la vita degli abitanti del piccolo paese di Mill River e a modo suo se ne prende cura.

Ora in testa alle classifiche di vendita, questo libro nasce come autopubblicazione...
«Scrissi il libro molti anni fa, prima della nascita di mio figlio. Mi ci vollero due anni e mezzo per finire la prima stesura e numerosi mesi per revisionarla. Nonostante gli sforzi del mio agente, nessuno dei molti editori che approcciò erano disposti a dare una chance al libro. Cinque anni dopo decisi di metterlo in vendita online. Dopo un inizio lento, le vendite dell'e-book cominciarono a salire in maniera esponenziale».

Possiamo dire che una delle parole chiave del romanzo è “perdono”? E cosa vorrebbe che rimanesse al lettore, una volta conclusa la lettura del libro?
«Il perdono è uno dei temi principali del libro. Non dare per scontate le cose riguardo le persone, un altro. Vorrei che al lettore rimanesse il ricordo dei valori della comunità e di quanto sia vitale per le persone conoscersi e apprezzarsi veramente l'un l'altro».

Per scrivere sul forum devi essere iscritto: fai il login oppure registrati!

Beatrice Vivaldi

itenfrderues