Attenzione: questo mese lo staff del sito è in vacanza! Il forum continuerà a funzionare ma risponderemo a eventuali richieste solo a fine mese.

Questo forum è soggetto a moderazione postuma dei messaggi, pertanto ogni utente si assume la responsabilità di quanto scrive. Lo staff ha la facoltà di rimuovere qualsiasi contenuto considerato inadatto. Per ulteriori informazioni: Regolamento del Forum

Venivamo tutte per mare

Cerca nel forum

08/08/2013 09:30 · Venivamo tutte per mare... Venivamo tutte per mare #309983
Avatar di kabaevafan
2552 post
Utente master
kabaevafan
Utente master (2552 post) Utente master

Quanto mai appropriato nella nostra societa' multietnica.
Il desiderio di un futuro migliore e la difficolta' che ogni salto culturale necessariamente comporta.
Un ottimo spunto di riflessione. Un romanzo corale molto ben scritto.

Informazioni copiate da:
www.qlibri.it/narrativa-straniera/romanzi/venivamo...-per-mare/


Letteratura straniera

Classificazione Letteratura giapponese

Autore Julie Otsuka

Sito autore Visita il sito di Julie Otsuka

Editore Casa editrice Bollati Boringhieri

Una voce forte, corale e ipnotica racconta la vita straordinaria di migliaia di donne, partite dal Giappone per andare in sposa agli immigrati giapponesi in America. È lì, su quella nave affollata, che le giovani, ignare e piene di speranza, si scambiano le fotografie dei mariti sconosciuti, che immaginano insieme il futuro incerto in una terra straniera. A quei giorni pieni di trepidazione, seguirà l’arrivo a San Francisco; la prima notte di nozze; il lavoro sfibrante, chine a raccogliere fragole nei campi e a strofinare i pavimenti delle donne bianche; la lotta per imparare una nuova lingua e capire una nuova cultura; l’esperienza del parto e della maternità, con l’impegno a crescere figli che alla fine rifiuteranno le proprie origini e la propria storia; il devastante arrivo della guerra, l’attacco di Pearl Harbour e la decisione di Franklin D. Roosevelt di considerare i cittadini americani di origine giapponese come potenziali nemici e internarli nei campi di lavoro. Fin dalle prime righe, la voce collettiva inventata dall’autrice attira il lettore dentro un vortice di storie fatte di speranza, rimpianto, nostalgia, paura, dolore, fatica, orrore, incertezza, senza mai dargli tregua, dando vita a un libro essenziale e prezioso.

Julie Otsuka è nata in California. Si è laureata alla Yale University e ha conseguito un Master of Fine Arts alla Columbia University. È anche pittrice. Oggi vive e lavora a New York. Il suo primo romanzo, When the Emperor Was Divine (2002), dopo aver scalato le classifiche di vendita con 260.000 copie vendute negli Stati Uniti, è considerato un classico contemporaneo: con questo libro, unanimemente giudicato dalla critica un capolavoro, Julie Otsuka ha vinto l’Asian American Literary Award, l’American Library Association Alex Award e una Guggenheim Fellowship.

08/08/2013 19:29 · Venivamo tutte per mare... Venivamo tutte per mare #310057
Avatar di _Momo_
785 post
Utente
_Momo_
Utente (785 post) Utente

Bellissimo! Lo voglio assolutamente leggere! :D tu l'hai letto? :P

09/08/2013 13:52 · Venivamo tutte per mare... Venivamo tutte per mare #310128
Avatar di kabaevafan
2552 post
Utente master
kabaevafan
Utente master (2552 post) Utente master

Si, non posto mai libri che non ho letto.

La peculiarita' di questo libro e' la tipologia di scrittura. Manca il protagonista. E' scritto in prima persona plurale.
Questa scelta stilistica esclude ogni "identificazione", ogni simpatia particolare per un punto di vista o l'altro eppure alla fine resti in qualche modo coinvolto: senti un peso generico, una difficolta' diffusa in forme diversissime. La percezione di quanto sia complesso risolvere il problema (da un lato e dall'altro) traspare con violenza e non permette semplificazioni.

Per scrivere sul forum devi essere iscritto: fai il login oppure registrati!

Beatrice Vivaldi

itenfrderues