Martina e la ritmica in Germania

Ciao a tutti! Il mio nome è Martina e sono una ragazza di 17 anni con una grande passione per la ginnastica ritmica. Sono nata e cresciuta in Alto Adige, in cima alla nostra bella Italia, e ora sto frequentando il liceo linguistico. Grazie all'opportunità che Beatrice mi ha dato vi racconterò della mia esperienza ginnica a Berlino, la capitale della Germania, per mettere a confronto la ginnasta ritmica tedesca con quella italiana.

Leggi tutto

Rhythmic Runway #7

Le sfilate e l'alta moda continuano a essere di grande ispirazione per le sarte della ritmica: siamo arrivati alla settima puntata di Rhythmic Runway!

Leggi tutto

Road to Baku: i mondiali 2019

Pochi giorni ci separano ormai dai prossimi Campionati del Mondo: dal 16 al 22 settembre le migliori atlete del mondo si affronteranno infatti a Baku, all’interno dell’imponente "National Gymnastic Arena". Dopo essere stata la sede di varie tappe di World Cup, dei Campionati Mondiali 2005 e di quelli Europei 2014 e 2019, la Capitale dell’ex Repubblica Sovietica si appresta ad ospitare nuovamente l’appuntamento iridato, un’ulteriore occasione per mettere in luce le sue grandi potenzialità sportivo-turistiche. Campionati che avranno un ruolo ancora più importante, considerato che saranno qualificanti ai Giochi di Tokyo 2020: le 5 migliori squadre (escludendo Russia, Bulgaria e Italia, già qualificatesi a Sofia 2018) otterranno il pass olimpico, così come le prime 16 classificate nell’All Around individuale. Ambasciatrice dell’evento sarà Yana Batyrshina, ex ginnasta sovietica, medaglia di bronzo ai Giochi di Atlanta nel 1996 e oggi famosa star televisiva.

Leggi tutto

Road to Tokyo: come funziona la qualificazione

Nonostante ai Giochi Olimpici di Tokyo manchino ancora due anni, tra poco più di un mese si inizierà già a respirare aria di Olimpiadi. I Mondiali di quest’anno, che si svolgeranno a Sofia dal 10 al 16 settembre, saranno infatti la prima tappa del percorso di qualificazione olimpica.

Per qualificarsi alle Olimpiadi di Rio le ginnaste avevano avuto solo due possibilità: i Mondiali di Stoccarda 2015 e il Test Event 2016. Per questa edizione invece le opportunità saranno molte di più e comprenderanno ben 4 criteri di qualificazione per le squadre e 5 per le individualiste, una buona soluzione per evitare che il sogno olimpico venga pregiudicato da una cattiva prestazione o da un infortunio.

Tuttavia se le nuove regole sembrano andare a favore delle ginnaste, purtroppo per il pubblico e gli appassionati seguire la qualificazione è diventato molto complicato: ecco quindi una piccola guida per capire insieme questo complesso percorso.

Leggi tutto

Un'avventura a Mosca

Con un po' di ritardo ecco un piccolo raccolto dedicato alla mia avventura a Mosca, alla scoperta dei primi Mondiali Juniores di ritmica nella città (e nel nuovissimo palazzetto) di Madame Viner! Ho cercato di riportare anche dei dettagli un po' frivoli ma che spero vi facciano immaginare in modo più immersivo l'atmosfera della gara.

Capitolo 1: il palazzetto

Partiamo dal palazzetto: una vera e propria chicca! Che Viner faccia sempre le cose in grande è risaputo e anche in questo caso non si è smentita. L’edifico è molto bello e curatissimo a partire dall’esterno: la facciata, con il grande nastro giallo-dorato che avvolge la parete di vetro, è immediatamente riconoscibile e diventa lo sfondo ideale per le foto ricordo. Anche io non ho saputo resistere alla tentazione di uno scatto

Leggi tutto

La ginnastica ritmica per adulti

In Italia, nonostante il movimento sia in costante crescita, non sono molte le realtà in Italia che propongono corsi di ritmica per adulti. Eppure in altri sport, come il nuoto o l’atletica, è consueto parlare di categorie “master” e spesso le società fanno a gara per accaparrarsi il maggior numero di iscritti. Sebbene le gare federali non pongano limiti di età, difficilmente ginnaste di 20 anni o più si mettono a confronto in una gara Silver o Gold contro atlete sedicenni (inizio della categoria senior) e lo stesso discorso vale quasi sempre anche per il settore “Ginnastica per Tutti”, anche se questo richiede un minore livello tecnico. Solo con la Gymnaestrada (esercizio coreografico per grandi gruppi) e la Golden Age Gym (riservata agli over 40) è più comune incontrare ginnaste “senior”, anche se il fenomeno è più diffuso all’estero dove spesso si assiste ad esibizioni di atleti anche settantenni e ottantenni!

Leggi tutto

La ginnastica in Giappone

Il Giappone sta acquisendo un ruolo sempre maggiore nel panorama della ginnastica internazionale. Ogni anno qui viene organizzata l’Aeon Cup, competizione per club alla quale partecipano team provenienti da tutto il mondo, inoltre negli ultimi dieci anni il Paese ha ospitato un Campionato Mondiale di ritmica (Mie 2009) e uno di artistica (Tokyo 2011). Non dimentichiamo inoltre che attualmente il Presidente della Federazione Internazionale è di nazionalità nipponica: parliamo di Morinari Watanabe, che è in carica dal 2017. Se a livello di ginnastica artistica, quella maschile in particolare, il Giappone è una delle più forti Nazioni al mondo, il settore della ritmica può essere considerata sicuramente tra le scuole emergenti. Siamo certi che l’intero team lavorerà al meglio in vista del prossimo grande appuntamento: i Giochi Olimpici che ospiteranno proprio “in casa”, dal 24 luglio al 9 agosto 2020. Iniziamo ad entrare nell’atmosfera approfondendo alcuni aspetti della ginnastica ritmica giapponese!

Leggi tutto

Eleonora e la ritmica in Gran Bretagna

Grazie alla community che si è creata qui sul sito ho avuto la possibilità di conoscere molte persone tra cui alcune allenatrici che vivono e lavorano all'estero. Nelle nostre conversazioni spesso sono emerse le differenze che riguardano il nostro sport vissuto in altri Paesi, dal livello alla tipologia dei campionati, passando anche per argomenti più pungenti come la percezione della professione dell'allenatore. Trovo che il confronto sia sempre molto interessante e stimolante e quindi mi sono detta: perché non condividere queste storie anche con gli appassionati?

A inaugurare quella che spero diventerà una piccola serie di interviste c'è Eleonora, una ragazza che da qualche anno vive a Londra dove allena nel club che ha fondato.

Leggi tutto

Beatrice Vivaldi

itenfrderues