Sbuffi e svolazzi

Ultimamente, anche grazie alle novità riguardanti maniche e colletti proposti della squadra russa, i body di ritmica si stanno riempiendo sempre di più di fronzoli e rilievi. È finita l'era in cui il body doveva essere un sottile strato di stoffa che aderiva come una seconda pelle al corpo: ora le tenute da gara sono quasi degli abitini che cercano, al limite del Codice, di seguire lo stile della musica.

Ed ecco allora che Merkulova prima, e Svatksovskaya poi agli Europei, indossano un body floreale con maniche arricchite da volants.

Leggi tutto

Dagli Assoluti di Arezzo alle Stelle di Seul

Vi piace viaggiare? Se la risposta è sì, allora seguitemi!

Partiamo da Arezzo dove si sono svolti il 9 giugno scorso i Campionati Nazionali Assoluti. La neo campionessa in carica Veronica Bertolini, dopo aver indossato per l'esercizio alla palla il nuovo body bianco con dettagli dorati - visto per la prima volta ai Campionati Europei di Vienna - , nell'esercizio al cerchio si presenta con un body azzurro adornato da fiamme argento sfumate di blu: si sa, le fiamme sono sempre molto rock, quindi perfette per la sua musica "We will rock you"!

Leggi tutto

Questione di dettagli

Una piccola ginnasta su una superficie di 146 metri quadri: con questo rapporto sembrerebbe proprio che i dettagli non abbiano molta importanza nella ginnastica ritmica. Ma ciò che abbiamo visto in pedana, soprattutto negli ultimi mesi, sembra smentire questo fatto: i body sono sempre più ricercati e sofisticati, ricchi di quei dettagli che forse in gara sfuggono, ma che nelle fotografie rendono le ginnaste delle vere e proprie regine.

È sembrata proprio la nuova regina d'Europa la piccola sedicenne Yana Kudryavtseva, che a Vienna con il suo magnifico esercizio alla palla, eseguito in modo impeccabile, ha ricevuto 19 punti netti: il massimo raggiunto fino ad ora con il nuovo codice. La stellina di Elena Karpushenko sembrava degna di una casata reale anche per i nuovi body che ha indossato. Alle clavette, accompagnata da una sbarazzina tarantella, ha indossato una mise sui toni complementari del giallo e del viola, con gonnellino giallo a frangette e un particolare davvero interessante: un piccolo cravattino disegnato. Diverso stile per il nastro sulle note della canzone "Padam" di Edith Piaff, dove Yana ha indossato un incantevole body rosa, ricco di preziosismi e di pietre, con una tripla fila di swarosky al collo che fa quasi da collana.

Leggi tutto

Body: In & Out World Cup Pesaro e Minsk 2013

Ecco a voi la mia personale valutazione dei body visti alle tappe di World Cup che si sono svolte a Pesaro e a Minsk. Volendo potrei stare qui a parlarvene per ore e ore di tutti quanti ma non voglio dilungarmi troppo, quindi ne ho scelti dieci.

Leggi tutto

La Russia? E' proprio in gambaletto

Dobbiamo proprio ammetterlo: la squadra russa negli ultimi anni si è divertita a giocare con nuove ed interessanti sperimentazioni riguardo all'abbigliamento da gara, talvolta sfidando il regolamento stesso. Ricordate ad esempio i braccialetti di swarowsky indossati nel 2011 a Pesaro (e subito tolti, forse in seguito ad una penalità della giuria), i gonnellini svolazzanti o i colletti rialzati esibiti a Londra?

 

Ebbene, le sarte russe si sono date da fare ancora una volta e, per l'esercizio a 3 palle e 2 nastri, coreografato su una musica tipica del folklore russo, hanno realizzato dei body che richiamano i costumi tradizionali, con tanto di maniche a sbuffo.

 

Leggi tutto

Per essere eleganti... basta poco!

Non è una vera e propria novità del 2013 ma da amante di questa delicata stoffa non potevo non parlarvene! Qual è?? È il pizzo!

 

Per la prima volta lo vidi indosso ad Eugenia Kanaeva durante la World Cup di Pesaro dell'anno scorso e lo trovai molto innovativo.

Visto il design della stoffa già di per sé “impegnativo” ci vogliono pochi dettagli per renderlo perfetto: una pioggia di cristalli color ottanio su tutto il body, un delizioso intreccio di cristalli bianchi e azzurri che ricordano una collana e per finire...il gonnellino sfumato di bianco.

Leggi tutto

Body cambia colore

L'avevano fatto le fatine de La Bella addormentata nel bosco, ma fino a questo momento pensavo che i vestiti potessero cambiare colore così facilmente solo nei film d'animazione… e invece no!

Anche i body possono cambiare colore!

Ad avvalorare questa tesi due ginnaste russe che, per tenersi "al passo coi tempi" e aggiornare il loro guardaroba, hanno deciso di cambiarne solamente gli inserti.

 

Leggi tutto

Gonnellini svolazzanti

Lontani i tempi in cui è comparso il primo gonnellino su un body: era il 2001 l'anno in cui Tchachina, Kabaeva e altre ginnaste introdussero la novità.

Leggi tutto

Beatrice Vivaldi

itenfrderues