Hot topics

    • Avatar di Beatrice
    • Squadra italiana ITA
    • Se fosse una partecipazione a Sanremo? Giuro che non lo so, sto ipotizzando, ma visto che Sanremo è tra poco potrebbe essere plausibile (Santandrea ha condiviso proprio oggi una storia con una canzone di Blanco) Ma magari mi sto facendo troppi viaggi mentali io :D
    • Avatar di Virgola
    • Camp. Serie A e B 2022
    • Una possibile risposta credo Alex la abbia data, quando le hanno chiesto se si allena alla San Giorgio, ha risposto: no, all'accademia di Desio. Aliprandi veste un doppio ruolo ma la sta allenando in qualità di responsabile nazionale delle individualiste, viene pagata per questo e quindi tra i suoi compiti credo ora vi sia allenare Alexandra e portarla più in alto possibile, indipendentemente da in quale squadra gareggerà in serie A.
    • Avatar di Ivga
    • Squadra russa RUS
    • In Russia esiste una classifica dei titoli sportivi, introdotta ai tempi dell'Unione Sovietica. Ai cittadini che si sono dedicati allo sport viene assegnato lo status di maestro. Questo dà loro il diritto a ricevere determinati benefici, indennità e altre misure di sostegno statale. Ci sono tre categorie: - Maestro dello sport della Federazione Russa; - Maestro dello sport di classe internazionale; - Onorato Maestro dello Sport della Federazione Russa (la categoria più alta)  Al raggiungimento del titolo di maestro dello sport, al cittadino viene rilasciato un apposito certificato. Questo documento gli dà il diritto di ricevere misure di sostegno statale. Le preferenze disponibili possono essere suddivise in tre tipi: - Benefici di natura sociale - Supporto finanziario - Vantaggi professionali   Benefici sociali per i maestri dello sport   A livello di legislazione federale sono fissati tre benefici, che vengono erogati ai cittadini con titolo di maestro dello sport e superiore. Questo: - Sconto su servizi comunali. La media regionale è del 50%. Ciò significa che un cittadino pagherà sempre solo la metà del costo maturato per i servizi comunali. Il resto sarà pagato dallo Stato. Il principio di funzionamento del beneficio: il pagamento viene effettuato a tariffa piena, dopodiché parte del denaro viene restituito al cittadino come pagamento separato. - Il diritto a ricevere cure mediche gratuite, compresi trattamenti e operazioni complesse, nonché protesi (ad eccezione dell'odontoiatria). - Erogazione annuale di un buono omaggio a un centro benessere. - Agevolazioni fiscali autoveicoli. Un cittadino è completamente esonerato dal pagamento della tassa per un veicolo la cui potenza del motore non superi i 150 CV.   Supporto finanziario ai maestri dello sport Così come nel caso delle prestazioni sociali, le prestazioni in denaro sono determinate a livello di legislazione regionale. Ogni cittadino impegnato in attività sportive a livello professionistico ha diritto a ricevere un compenso aggiuntivo al suo reddito principale.  Ci sono raccomandazioni a livello federale. L'importo consigliato di pagamento aggiuntivo ai guadagni dell'atleta dipende dalla sua categoria e dal suo grado: terzo grado - 15%; il secondo - 30%; il primo - 50%; il più alto grado- 70%; - Candidato a Maestro dello sport della Federazione Russa; Maestro dello sport della Federazione Russa; Maestro dello sport di classe internazionale; Onorato Maestro dello Sport della Federazione Russa - 100%.     L'importo della sovrattassa può essere calcolato come percentuale del reddito, oppure può avere un importo fisso.   Vantaggi professionali per i maestri dello sport   I cittadini con titolo di maestro dello sport, in ragione della loro attività professionale, possono: - accedere agli istituti di istruzione superiore per specialità specializzate (università) senza esami di ammissione e selezione competitiva; - ricevere una maggiorazione della borsa di studio statale durante la formazione; - ricevere camere gratuite in casa dello studente per la durata della formazione; - diventare allenatori nello sport in cui hanno merito, senza la necessità di ottenere prima una licenza specializzata; - diventare giudici nel loro sport.    Altri bonus Fornitura di alloggi per i maestri dello sport Se un cittadino con il titolo di maestro dello sport (e superiore) non ha un proprio alloggio, o la sua casa o appartamento non soddisfa i requisiti per la dimensione minima dello spazio abitativo, lo stato gli fornisce un appartamento. Pensione per maestri dello sport L'importo dei pagamenti aggiuntivi per i maestri dello sport alla pensione standard è fissato a livello di legislazione regionale.Ogni cittadino impegnato in attività sportive a livello professionistico ha diritto a ricevere un compenso aggiuntivo al suo pensione standard .
    • Avatar di kiarettavi
    • Codice dei Punteggi 2021-2024
    • come info vi dico che per ora non vengono organizzati corsi di formazione per nuovi giudici, si stanno solo aggiornando quelli già formati. I nuovi corsi di formazione verranno organizzati da circa aprile in poi (a seconda poi da comitato a comitato)
    • Avatar di Beatrice
    • PALAMARE CUP (Caorle - VE), 22-23 gennaio 2022
    • Era una delle mie ipotesi quando ho visto il nuovo codice: col nastro ora è relativamente più "facile" eseguire AD da 0,30 rispetto agli altri attrezzi. Penso che questo sia un bene! PS: MrMagoo anche il mio di papà, dopo oltre 5000 video, è giunto più o meno alla tua stessa conclusione :D
    • Avatar di Ludoxx
    • DRAGAS Tara (A.S.Udinese) 2007
    • www.instagram.com/tv/CZEjJKdI0il/?utm_medium=copy_link Stupendo questo nuovo esercizio. Vorrei troppo vederli interi :(
    • Avatar di Fabiola
    • Individualiste russe RUS
    • A me di Lala piacciono la parte atletica, l'energia pazzesca e il fatto che stia dimostrando che si possono fare grandi cose anche con una fisicità diversa da quella del modello russo a cui siamo abituati. A livello artistico però non riesco proprio a farmela piacere.

Discussioni recenti »

Abbiamo coinvolto le migliori ginnaste italiane - e molte ne coinvolgeremo ancora - per proporre ai nostri follower delle "pillole di allenamento", cioè piccoli esercizi, maestrie e difficoltà da poter provare nel salotto di casa (ovviamente facendo attenzione ai soprammobili!). Trovate i primi tre video già disponibili e molti altri arriveranno già nei prossimi giorni. Provateci anche voi e pubblicate i vostri risultati taggandoci nelle storie o nei post, vi riposteremo!

Claudia e Beatrice

Scopri tutte le pillole di ritmica sulla IGTV del nostro canale Instagram

Torna per la rubrica La vostra ritmica il racconto di una ex ginnasta che ora vive e lavora come allenatrice all'estero. Questa volta a parlarci è Sara, che da 8 anni vive e allena in Norvegia!

Ciao Sara! Quanto tempo fa ti sei trasferita in Norvegia e perché?
Mi sono trasferita in Norvegia, a Bergen, nel febbraio 2012. Ci sono arrivata per caso e, incredibilmente, proprio grazie alla ritmica.
Avevo ricevuto una mail da un’altra allenatrice italiana, che a sua volta l’aveva ricevuta da un conoscente che aveva contatti in una società norvegese. La società in questione (Fana IL) stava cercando una nuova direttrice tecnica per la ritmica, perché quella attuale doveva trasferirsi. La cosa mi ha incuriosito e ho deciso di informarmi. Ho ricevuto informazioni dettagliate, abbiamo avuto un paio di colloqui su Skype e loro erano interessati ad assumermi. Era un po’ un salto nel buio, ma ho pensato, “adesso o mai più, perché non provare un’esperienza all’estero?!”

Ciao a tutti! Il mio nome è Martina e sono una ragazza di 17 anni con una grande passione per la ginnastica ritmica. Sono nata e cresciuta in Alto Adige, in cima alla nostra bella Italia, e ora sto frequentando il liceo linguistico. Grazie all'opportunità che Beatrice mi ha dato vi racconterò della mia esperienza ginnica a Berlino, la capitale della Germania, per mettere a confronto la ginnasta ritmica tedesca con quella italiana.

Con un po' di ritardo ecco un piccolo raccolto dedicato alla mia avventura a Mosca, alla scoperta dei primi Mondiali Juniores di ritmica nella città (e nel nuovissimo palazzetto) di Madame Viner! Ho cercato di riportare anche dei dettagli un po' frivoli ma che spero vi facciano immaginare in modo più immersivo l'atmosfera della gara.

Capitolo 1: il palazzetto

Partiamo dal palazzetto: una vera e propria chicca! Che Viner faccia sempre le cose in grande è risaputo e anche in questo caso non si è smentita. L’edifico è molto bello e curatissimo a partire dall’esterno: la facciata, con il grande nastro giallo-dorato che avvolge la parete di vetro, è immediatamente riconoscibile e diventa lo sfondo ideale per le foto ricordo. Anche io non ho saputo resistere alla tentazione di uno scatto

Grazie alla community che si è creata qui sul sito ho avuto la possibilità di conoscere molte persone tra cui alcune allenatrici che vivono e lavorano all'estero. Nelle nostre conversazioni spesso sono emerse le differenze che riguardano il nostro sport vissuto in altri Paesi, dal livello alla tipologia dei campionati, passando anche per argomenti più pungenti come la percezione della professione dell'allenatore. Trovo che il confronto sia sempre molto interessante e stimolante e quindi mi sono detta: perché non condividere queste storie anche con gli appassionati?

A inaugurare quella che spero diventerà una piccola serie di interviste c'è Eleonora, una ragazza che da qualche anno vive a Londra dove allena nel club che ha fondato.

Il palazzetto incombeva su di me. 

Sospirai, pensando che entro poco meno di due minuti la mia esperienza sarebbe diventata il mio più bel ricordo, o il mio peggior incubo. Un minuto e mezzo. Sembra quasi una beffa, doversi preparare così minuziosamente per parecchi mesi e sacrificare tutto questo lavoro in novanta secondi. Considerando la cosa dal punto di vista logico è assurdo. Ma la vera assurdità è che nonostante tutto quello che avevo passato, i sacrifici, le rinunce, i pianti, i dolori, io ero ancora lì a mettermi in gioco. 

Ciao a tutti! Ci presentiamo: siamo Ilaria, Sam, Chiara, Roberta e Chiara B. Oggi ci sentiamo praticamente tutti i giorni ma fino a poco più di due anni fa eravamo delle complete sconosciute: non serve dire che l'elemento conduttore tra noi cinque, quello che ci ha fatto conoscere e legare sempre di più, è stato la ginnastica ritmica!

Abbiamo deciso quindi di raccontarvi la nostra storia e le nostre avventure.

Dopo una lunga riflessione e con tanta emozione ancora viva, nonostante siano passate diverse settimane, sono finalmente pronta a condividere con voi la mia classifica delle 6 migliori routine individuali viste ai 35° World Championships di Pesaro. Ammetto che doverne scegliere solo una per ciascuna ginnasta, visto che mi sono auto-imposta questo limite,  è  stato davvero difficile (Pazhava, Ashram, Halkina... che programmi!). Alla fine sono riuscita a stilare la mia personale lista, attenzione, non classifica: quello sarebbe stato davvero impossibile! Piccolo consiglio: se vi siete persi la finale delle migliori 24 individualiste, recuperate qui! ;) 

body ritmica