Road to Pesaro 2017: le individualiste italiane

Manca solo una settimana ai mondiali: tra 7 giorni l'evento dell'anno si svolgerà per la prima volta proprio qui a casa nostra, in Italia. Accanto alla squadra nazionale scenderanno in pedana due individualiste, entrambe neo-senior ma con il carisma di due veterane. Parliamo di Alexandra Agiugiuculese, che dopo le storiche medaglie conquistate nelle tappe di World Cup avrà la possibilità di consacrarsi definitivamente a livello internazionale, e Milena Baldassarri, che grazie a una stagione in crescendo ha dimostrato di aver tutte le carte in regola per poter gareggiare ai massimi livelli. Assente invece l'olimpionica e cinque volte campionessa italiana Veronica Bertolini: dopo una stagione difficile, condizionata da alcuni infortuni, l'altleta della San Giorgio '79 Desio è stata costretta a rimanere in panchina.

Milena e Alexandra, entrambe classe 2001, hanno già condiviso parte del loro percorso da junior con eccellenti risultati: appena lo scorso anno questa formidabile coppia è stata in grado di vincere una storica medaglia di bronzo per team agli Europei di Holon. Ecco un piccolo riassunto del loro percorso sportivo che siamo sicuri potrà essere arricchito da ulteriori successi proprio sulla pedana pesarese.

Alexandra Agiurgiuculese

Alexandra nasce a Iasi, in Romania, il 15 gennaio 2001. Inizia ad allenarsi nel suo Paese natale dove viene presto notata da Irina Deleanu, presidente della federazione romena, che decide di farla gareggiare in campo internazionale già a 9 anni. Nel 2010 partecipa così al Torneo Internazionale “Miss Valentine” a Tartu in Estonia, dove ottiene la medaglia d’oro sia al corpo libero che al cerchio, e si esibisce anche alla Irina Deleanu Cup.

Si trasferisce in Italia con la famiglia nell’estate del 2010 proseguendo la sua attività presso l’Associazione Sportiva Udinese, seguita dall'allenatrice e giudice internazionale slovena Spela Dragas e dalla sua collaboratrice Magda Pigano. Nel 2012 debutta in un campionato italiano vincendo con facilità la Finale Nazionale di Categoria, risultato che si ripeterà anche l'anno successivo, mentre nel 2014 si dovrà accontentare dell'argento alle spalle di Daniela Mogurean.

agiurgiuculese alexandra

Nel 2015 ottiene la cittadinanza italiana e la possibilità quindi di rappresentare l'Italia all'estero; la Federazione non esita a farle fare subito esperienza, notando il suo grande potenziale. Partecipa al Torneo Internazionale junior di Lisbona, dove si classifica 7º nel concorso generale e si qualifica a tutte le finali di specialità, ottenendo anche un'importante medaglia di bronzo alla palla.

La sua carriera da individualista continua anche nel 2016, spesso in team con Milena Baldassarri e Caterina Allovio. Al Torneo Internazionale Junior di Lisbona vince il bronzo per team e l'argento nella finale alla fune. Il mese successivo, al Torneo Internazionale "Città di Pesaro", guadagna un nuovo bronzo con le sue compagne nel concorso per team arricchito da due argenti e un altro 3° posto rispettivamente nelle finali di fune, palla e cerchio. Aggiunge altre medaglie al Torneo Internazionale Junior di Sofia con un altro argento nella finale alla fune e un bronzo per team.

Alexandra partecipa così come grande favorita ai Campionati Europei Junior 2016 di Holon, insieme a Baldassarri, e non delude le aspettative: la coppia riesce a conquistare un bronzo per team proprio davanti alle padrone di casa di Israele. Alexandra inoltre si qualifica a 4 finali su 4 ottenendo ben 3 medaglie: argento a palla e clavette e bronzo alla fune. Con questi straordinari risultati è diventata l'unica ginnasta junior nella storia della ritmica ad aver ottenuto quattro medaglie in un'unica edizione.

agiurgiuculese alexandra

Nel 2017 Alexandra diventa senior e, nonostante si scontri sin dall’inizio con ginnaste molto più grandi e mature di lei, dimostra subito di poter dar filo da torcere alle avversarie. Esordisce nel Grand Prix di Mosca, dove ottiene un sorprendente 8° posto nel concorso generale e si qualifica a tutte e 4 le finali di specialità. Ad aprile debutta in World Cup proprio a Pesaro dove, dopo il 13° posto in classifica generale, si qualifica alle finali di palla e nastro. È proprio con quest'ultimo attrezzo che scrive la storia della ritmica italiana vincendo la medaglia di bronzo; dopo 26 anni l'Italia può di nuovo vantare un podio in una competizione individuale senior. E non sarà l'unico! Da quel momento Alexandra prende letteralmente il volo; in Coppa del mondo è 13° in AA e argento alla palla a Sofia, 4° in AA e 2° al cerchio a Berlino, 7° in AA e bronzo alla palla a Minsk e 10° nel concorso generale di Kazan. Agli Europei di Budapest, il suo primo campionato continentale da senior, ottiene una sorprendente 10° posizione nella classifica sui 3 migliori attrezzi e accede alle finali di palla e clavette.

Ad oggi Alexandra è la ginnasta individualista più titolata di sempre a livello internazionale della Federazione Ginnastica d'Italia: l'Adriatic Arena la aspetta per scrivere altre pagine di storia!

I risultati di Alexandra nel 2017

  • Grand Prix Mosca: 8° nel concorso generale, 6° nella finale al cerchio, 6° nella finale alla palla, 5° nella finale alle clavette, 8° nella finale al nastro
  • World Cup Pesaro: 13° AA, 4° nella finale alla palla, 3° nella finale al nastro
  • World Cup Sofia: 13° nel concorso generale, 2° nella finale alla palla, 8° nella finale al nastro
  • Europei di Budapest: 10° nel concorso generale, 8° nella finale alla palla
  • Torneo Italia-USA di Torino: 2° nel concorso generale
  • World Challenge Cup Berlino: 4° nel concorso generale, 2° nella finale al cerchio, 5° nella finale alla palla, 4° nella finale al nastro
  • World Challenge Cup Minsk: 7° nel concorso generale, 6° nella finale al cerchio, 3° nella finale alla palla, 8° nella finale alle clavette
  • World Challenge Cup Kazan: 10° nel concorso generale, 8° nella finale al cerchio, 5° nella finale alla palla, 6° nella finale alle clavette

Guarda il topic di Alexandra sul forum

 

Milena Baldassarri

Milena nasce il 16 ottobre 2001 a Ravenna. Inizia a praticare ginnastica ritmica presso due società della sua città natale, Zodiaco e Edera, quindi passa alla Gymnica '96 Forlì per approdare definitivamente nel 2014 alla Ginnastica Fabriano di Julieta Cantaluppi e Cristina Ghiurova. In quell'anno si mette in evidenza ai nazionali di categoria e vince l'argento al Criterium Giovanile. Nella stessa stagione le viene affidato il corpo libero durante il campionato di Serie A, un coinvolgente tango che la farà apprezzare ancor di più da pubblico e giuria.

baldassarri milena

Nel 2015 debutta internazionalmente con la squadra junior, allenata dal duo Ghiurova-Cantaluppi. Il gruppo, che comprende anche le farfalle Agnese Duranti e Anna Basta, conclude la stagione con un ottimo 5° posto agli Europei di Minsk grazie all'esercizio alle 5 palle sulle note di "Cuore Matto".

Dopo l'esperienza in squadra Milena nel 2016 diventa una delle individualiste italiane di punta: partecipa a vari tornei internazionali con ottimi risultati, come l'oro nella finale alla palla a Sofia, il bronzo al cerchio sempre in Bulgaria e le altre medaglie ottenute in team con Agiurgiuculese e Allovio. La sua esponenziale crescita viene confermata con la vittoria dei nazionali di categoria e le ottime prestazioni agli Assoluti, risultati che le assicurano la partecipazione agli Europei di Holon con il programma completo ai 4 attrezzi. Milena affronta quindi in Israele il suo secondo campionato europeo, questa volta da individualista: le eccellenti prestazioni consentono a lei e Alexandra di conquistare una storica medaglia di bronzo per team, la prima nella storia della ritmica italiana.

Il 2017 per Milena doveva essere un anno di assestamento, con il non facile passaggio alla categoria senior, ma questa ginnasta riesce a stupire ancora: le ottime prestazioni al Torneo "Città di Pesaro", che le valgono la medaglia di bronzo nel concorso generale, l'oro alle clavette e l'argento al nastro, e l'argento al Torneo di Corbeil Essonness la mettono sotto una nuova luce. Viene convocata alla sua prima World Cup di Sofia dove ottiene il 10° posto nel concorso generale, il miglior risultato in una World Cup ottenuto dalle individualiste italiane fino a quel momento.

baldassarri milena

La sua netta crescita le garantisce così la partecipazione al suo terzo Campionato Europeo, questa volta da senior, con tre attrezzi: palla, clavette e nastro. Se nella classifica generale ottiene una buona 17° posizione è il nastro che le regala l'ennesima soddisfazione: la convincente prestazione le garantisce la qualificazione in finale con il 4° punteggio, che poi diventerà 7° nella finalissima.

Dopo aver vinto il Torneo Italia-USA di Torino, davanti ad Agiurgiuculese e Zeng, la World Cup di Minsk costituisce l'ultima importante prova per provare ad agguantare quella partecipazione ai Mondiali che a gennaio sembrava solo un sogno lontano: Milena non si fa prendere dall'emozione ed esegue quattro ottime prestazioni senza commettere grossi errori, tutte valutate con punteggi sopra al 16, che la posizionano 8° nella classifica generale subito alle spalle della compagna Agiurgiuculese. Ma non è finita: la giovane ginnasta si qualifica in due finali, nastro e palla, e proprio in quest'ultima Milena ottiene il punteggio di 16,650 che le permette di ottenere la terza posizione a parimerito con Agiurgiuculese! A causa del valore di esecuzione più alto, è l'altra italiana a salire sul podio, ma questo 4° posto per il pubblico italiano vale quanto una medaglia.

Dopo i brillanti risultati la Federazione decide di puntare su di lei e siamo sicuri che anche sulla pedana di casa non ci deluderà!

I risultati di Milena nel 2017

Guarda il topic di Milena sul forum

baldassarri agiurgiuculese

Beatrice Vivaldi

itenfrderues