itenfrderues
 

Attrezzi: da settembre si cambia

Tra i molti cambiamenti di quest’anno, dal Codice dei Punteggi al format di alcune competizioni, forse alcune modifiche dei regolamenti sono passate fino ad ora inosservate. Eppure ce n’è una particolarmente importante, che entrerà in vigore a partire dal 1° settembre 2018: stiamo parlando delle norme che regolano gli attrezzi della ginnastica ritmica.

A partire dai Mondiali di Sofia infatti entreranno in vigore alcune nuove regole per quanto riguarda l’applicazione dei marchi sui prodotti omologati. Il regolamento completo, che si può trovare sul sito della FIG internazionale nella sezione “rules”, recita:

All hand apparatuses which are supposed to be used at FIG sanctioned events shall have markings according to FIG rules. The markings shall not be removable. At FIG sanctioned events only FIG approved hand apparatuses shall be used.

("Tutti gli attrezzi che dovrebbero essere usati in eventi regolamentati dalla FIG avranno marcature secondo le regole FIG. I marchi non devono essere rimovibili. In caso di eventi regolamentati dalla FIG, devono essere utilizzati solo attrezzi approvati dalla FIG.")

- Dal documento "Apparatus Norms" aggiornato al 12 dicembre 2017, pag. 89

È proprio quel “not removable” ad essere il cuore della questione. Siamo infatti già abituati ai marchi dei brand accanto a quello della FIG applicati sugli attrezzi, ma spesso si tratta di adesivi removibili oppure di stampe che vengono coperte dal nastro adesivo; basti pensare a cerchi e clavette, completamente avvolti da scotch metallizzati o colorati.

Da settembre tutte le ginnaste che competono in campo internazionale dovranno utilizzare solamente attrezzi in regola con le nuove norme e, probabilmente, in alcuni casi saranno costrette a sostituire l’attrezzo non a norma con uno nuovo.

Abbiamo parlato con Giuseppe Pastorelli, titolare di una delle più importanti aziende produttrici di attrezzi a livello mondiale, per capire meglio in cosa consiste il cambiamento.

Ciao Giuseppe, ci racconti in breve cosa è cambiato rispetto alle regole precedenti?

Rispetto alle norme precedenti c’è stato un cambiamento per quanto riguarda il dimensionamento e posizionamento dei marchi sui 5 attrezzi della ginnastica ritmica, che dovranno essere “non removibili” e sempre visibili.

Chi ha voluto e perché è stato fatto questo cambiamento?

Il cambiamento è stato richiesto dal consiglio internazionale della FIG insieme alla commissione tecnica della ritmica, rappresentata dalla presidente Nataliya Kuzmina, a fronte del sempre più difficile riconoscimento degli attrezzi a norma in occasione degli eventi internazionali.

Come avete affrontato in azienda questo cambiamento? Quali sono gli accorgimenti che avete preso e per quale attrezzo è stato più difficile?

Ci sono stati dei piccoli cambiamenti all’interno del ciclo produttivo di ogni attrezzo. In alcuni casi, come per la fune, il marchio non viene più applicato tramite un adesivo ma viene stampato con la tecnica stampografica. L’attrezzo per il quale è stato più difficile applicare questo concetto di non removibilità è sicuramente il cerchio; noi ci siamo avvalsi di una nuova tecnica di stampa a laser.

 

norme attrezzi

 

Cosa comporterà questo cambiamento per le ginnaste?

Le ginnaste che gareggiano in campo internazionale dovranno adeguarsi alle nuove norme con tutti gli attrezzi. Ad esempio sia cerchio che clavette non potranno più essere ricoperti nel punto dove ci sono i marchi, che dovranno rimanere sempre ben visibili; in quella zona potranno essere protetti da nastro adesivo trasparente. Inoltre sulla coda dei nastri, alla misura di 6 mt per le senior o 5 mt per le junior, verrà inserito un segno che ne certificherà la lunghezza. Quindi ad esempio una junior non potrà acquistare un nastro da 6 mt e poi tagliarlo alla lunghezza desiderata, perché in tal caso eliminerebbe anche il simbolo.

Per quanto riguarda le ginnaste che gareggiano solo in campo nazionale? I vecchi attrezzi potranno essere ancora utilizzati con accorgimenti particolari o dovranno essere necessariamente cambiati?
Al momento le norme si riferiscono solo alle gare regolamentate direttamente dalla Federazione Internazionale, quindi a Mondiali, Europei, World Cup, Grand Prix e tornei ufficiali. In Italia solitamente in mancanza di norme specifiche si fa riferimento a quelle della FIG, ma bisognerà vedere se queste norme verranno applicate anche a livello nazionale oppure no. Comunque i nostri attrezzi d’ora in poi saranno tutti prodotti nel rispetto delle nuove norme internazionali; per noi è stato un ottimo stimolo anche per il rinnovamento della nostra produzione.

 

Cosa ne pensate di queste nuove norme, ne eravate a conoscenza? Fateci sapere la vostra opinione sul forum!

 

0
0
0
s2smodern

Beatrice Vivaldi

itenfrderues